• Stampa

 

 

REGOLAMENTO

 

 

 

Art.1 OGGETTO E FINALITA’

 

La sezione del CAI di Sacile mette a disposizione dei soci materiale tecnico destinato all’attività dell’Alpinismo Giovanile, ai Corsi di Escursionismo e ad eventuali altri corsi ed attività ufficiali organizzati dalla suddetta Sezione.

 

E’ quindi non previsto l’uso di tali materiali per attività privata da parte dei Soci : ad esclusione di ciaspe e tende.

 

Art.2  UTILIZZO

 

Nelle Escursioni ed altre attività organizzate dalla Sezione, il materiale può essere richiesto dai soci, a fronte di un contributo:

  • SET DA FERRATA             (casco - imbracatura - Kit omologato )
  • RAMPONI
  • PICCOZZA
  • RACCHETTE DA NEVE

Con le medesime modalità sono disponibili le ciaspe e le tende di cui all'articolo 1 anche per l'attività individuale.

 

Art.3   RESPONSABILITA’

 

Per la gestione dei materiali il Consiglio Direttivo nomina due responsabili ai quali compete la custodia, la consegna ed il ritiro dei materiali stessi ai Soci che ne fanno richiesta.

 

Art.4  CONSEGNA

 

La consegna dei materiali ai Soci che ne fanno richiesta viene effettuata il Martedì ed il Giovedì precedenti la data di effettuazione dell’escursione.

 

Art.5  RESTITUZIONE

 

La restituzione dei materiali deve essere effettuata dai Soci entro la settimana successiva la data in cui si è svolta l’escursione.

 

Art.6  SANZIONI E PENALITA’

 

In caso di ritardo nella riconsegna dei materiali verrà applicata una penale di euro 10,00.

 

Al socio che incorre in n° 3 sanzioni anche non consecutive, non verranno più prestati materiali.

 

Art.7  DANNEGGIAMENTO E/O SMARRIMENTO

 

In caso di danneggiamento e/o smarrimento del materiale, il Socio dovrà rimborsarne alla sezione il corrispettivo valore a nuovo.

 

Art.8  CONOSCENZA del REGOLAMENTO e DELL’USO DEL MATERIALE

  • All’atto del prelevamento del materiale da usare nelle escursioni, il Socio dichiara espressamente: di essere a conoscenza del regolamento d’uso in tutti i suoi dettagli e di conoscere i provvedimenti disciplinari nei confronti di chi non li rispetta;
  • di avere attentamente analizzato il materiale e di averlo trovato in buone condizioni di efficienza e comunque idoneo per l’uso consentito in sicurezza;
  • di essersi informato e di aver accertato l’assenza di alterazioni  non apparenti che ne possono in qualche modo inficiare l’affidabilità;
  • di essere in ogni caso a conoscenza che si tratta di materiale usato, che potrebbe perciò presentare limiti di affidabilità, assumendosi conseguentemente ogni rischio e responsabilità in merito all’utilizzo dello stesso, liberando in ogni caso il C.A.I. e/o i responsabili di cui all’art. 3 da qualsiasi conseguente responsabilità;
  • di essere in grado di usare e utilizzare correttamente il materiale, di essere a conoscenza del regolamento di uso e di impegnarmi alla restituzione nei termini previsti.

Art.9  RICONSEGNA DEL MATERIALE E RESPONSABILITA’

 

All’atto della riconsegna del materiale il socio utilizzatore dichiara che il materiale è stato usato correttamente e non ha subito particolari alterazioni tali da farne sospettare la non affidabilità futura. Dichiara inoltre di essere pienamente consapevole che non rispettare tale avvertenza e cautela può mettere a rischio anche grave l’attività e l’incolumità di altri soci assumendosi comunque ogni responsabilità in merito.